Come aprire un Blog, oggi.

6 aprile 2018

.Immagine_copertina_come_aprire_un_blog

 
In questa guida, verrà descritto come aprire un Blog in 6 semplici passaggi seguendo queste indicazioni:

  1. Dai un nome al tuo blog (se possibile, scegli qualcosa di descrittivo).
  2. Metti online il tuo blog ( registrati e scegli un hosting).
  3. Personalizza il tuo blog (scegli un free template e mettilo a punto).
  4. Scrivi e pubblica il tuo primo post (la parte più divertente!).
  5. Promuovi il tuo blog ( fa’ in modo che la gente legga i tuoi post).
  6. Guadagna bloggando ( scegli tra diverse opzioni per guadagnare con il tuo blog).

Se vuoi saltare l’introduzione che segue e passare direttamente alla guida, clicca qui.

 

Ma che cos’è un blog?

In breve, un blog è una tipologia di sito che si focalizza quasi esclusivamente sui contenuti degli articoli postati. I bloggers spesso scrivono da un punto di vista personale che permette loro di creare una connessione con i lettori. In aggiunta, molti blog hanno una sezione “commenti” che permette agli utenti di interagire tra loro e rispondere all’autore degli articoli creando un legame diretto tra quest’ultimo ed il pubblico.
Questa connessione diretta rappresenta uno dei principali vantaggi dell’aprire un blog. Ti permette di interagire, condividere le proprie idee con altri e di costruire un rapporto di fiducia con i tuoi lettori.

Perché cominciarne uno?

Esistono numerose motivazioni quali:

Guadagnare da casa. Il blogging può essere molto redditizio, se fatto correttamente. La nota positiva è che bloggare rappresenta un’ottima fonte di reddito passivo e ti permette di guadagnare per mezzo di un articolo, a fronte di poche ore dedicate alla sua scrittura, anche a distanza di parecchio tempo dalla realizzazione di quest’ultimo. Il come, verrà descritto più avanti in questa guida.
Condividere la tua storia. Un blog ti permette di avere voce e di essere ascoltato. Puoi condividere la tua storia e le tue passioni al mondo intero, se vuoi.
Ottenere rispetto nel tuo ambito lavorativo. Un blog di successo, che tratta un determinato argomento, contribuisce notevolmente a riconoscere il merito e le capacità di chi lo gestisce.
Creare una comunità. Bloggare è un ottimo modo per connettersi con altre persone con i tuoi stessi interessi e ti dà l’opportunità di imparare dai tuoi stessi lettori.

La buona notizia è che internet, negli ultimi anni, sta crescendo notevolmente. Mai come oggi le persone sono connesse alla rete. Questa crescita esponenziale rappresenta una grossa opportunità nel raggiungere un pubblico vasto. In breve, se stai pensando di cominciare un blog, questo è il momento giusto!

 

 

Step 1: Dai un nome al tuo blog

 

.nome-blog-come-aprire-un-blog

Prima di aprire un blog, occorre trovargli un nome.

Il miglior modo per trovare un nome al tuo blog, è individuare gli argomenti che tratterai su quest’ultimo. Se non sei sicuro di quali argomenti trattare, esistono vari metodi per trovarne di validi e dare un’identità al tuo spazio web. Ad esempio basarsi su:

Hobbies e passioni. Questi rappresentano un ottimo modo per cominciare. Cucina, viaggi, sport, macchine sono tra gli esempi più classici.
Esperienze di vita. Tutti quanti hanno lezioni che hanno appreso attraverso proprie esperienze. Condividerle può essere di grande aiuto.
La propria persona. Un blog personale riguarderà esclusivamente te e tratterà i più disparati argomenti, dalle cose che sei solito svolgere, ai tuoi pensieri, riflessioni etc. etc.

Una volta deciso di cosa parlare, è tempo di scegliere il nome del proprio blog.

Un buon nome dovrebbe contenere la descrizione di ciò che tratterai. Ad esempio, se parlerai di cucina, un buon modo sarà proprio inserire il vocabolo “cucina” nel nome. O, al più, dei termini ad esso collegati (cibo, ricette, piatti…).
Se invece decidi di trattare argomenti legati alla tua attività o te stesso, una buona soluzione è quella di utilizzare il tuo nome od il nome della tua azienda.
Una volta deciso il nome, avrai bisogno di un dominio web. Un dominio con un’estensione .com è l’ideale, ma anche .org e .net possono andare bene.

Nota bene: nel comporre il tuo dominio, non puoi utilizzare nessun carattere speciale (tranne i trattini) , spazi e punteggiatura.

Se il nome che hai scelto è occupato, prova con differenti estensioni (come spiegato prima, ad esempio: .com, .org.), oppure aggiungi degli articoli o piccole parole (al posto di “mioblog.com”, “ilmioblog.com”) o, ancora, utilizza i trattini come: “mio-blog.com”.

 

Step 2: Metti online il tuo blog

 

Ora che hai scelto un nome, è giunto il momento di mettere il tuo blog online.

Per aprire un blog hai bisogno di due cose:  un servizio di hosting ed una piattaforma per blog.

L’hosting è un servizio che immagazzina tutti i file del tuo blog e li invia agli utenti che lo visitano, permettendo loro di poter visualizzare i contenuti.

Una piattaforma è un software che permette di aprire un blog e personalizzarlo senza particolari conoscenze  tecniche. In questa guida, tra le varie piattaforme esistenti, useremo WordPress perché è la più popolare, personalizzabile e facile all’utilizzo. WordPress si distingue in due tipologie: .com e .org. Analizzeremo la prima.

Tra i vari servizi di hosting , uno molto performante ed utilizzato è Siteground. Per poter installare Siteground su WordPress, rimandiamo a questa semplice guida video. Guarda ora

 

Step 3: Personalizza il tuo blog

Abbiamo fatto i primi passi per aprire un blog, ora vedremo come fare per personalizzarlo.

Per cominciare, avrai bisogno di accedere al tuo blog. Una volta registrato all’hosting di Siteground e dopo esserti collegato a WordPress, come indicato nel video guida precedente, quando vorrai accedere al pannello di controllo Worpress, avrai bisogno di inserire nome e password da te scelti.

Per accedere alla pagina del login, dovrai digitare l’indirizzo del tuo blog, ed aggiungere : /wp-admin. Ad esempio, il dominio  “www.iltuoblog.com” diventerà “www.iltuoblog.com/wp-admin” .

Se fatto tutto correttamente, dovrebbe comparire questa immagine:

.login_wp

 

Una volta effettuato il login, ti troverai nell’area amministrazione di WordPress. Questa è la sezione dove puoi effettuare tutte le modifiche che vuoi al tuo blog. Ognuno ha una propria idea su come deve apparire il proprio blog. Uno degli aspetti positivi riguardo WordPress è che ti permette di cambiare l’intero layout e design con pochi click.

In WordPress i layout sono chiamati “Temi”.

Per cambiare il tema del tuo blog, vai su “Aspetto-Temi”, nella tabella menu a sinistra.

 

.impostare _temi

 

Per scegliere tra i temi presenti di default, basterà passare sopra con il mouse al tema interessato e premere il tasto “Attiva” in basso nel riquadro. Premendo “Anteprima in tempo reale” sarà possibile visualizzare un’anteprima del tema.

 

.attivazione_tema

 

Se non ti piacciono i temi di default, puoi sempre cercarne altri all’interno di WordPress andando sul tasto “aggiungi nuovo”  posizionato in alto vicino alla voce “temi”.

 

tasto_aggiungi_nuovo_come_aprire_un_blog

 

Una volta cliccato sul tasto “Aggiungi nuovo” verrai reindirizzato in un’altra sezione. Cliccando sull’opzione “Filtro funzionalità” potrai filtrare i temi che cerchi in base alle tue esigenze (colore, layout e così via).

.filtro_funzionalità

 

Selezionate le caselle interessate, clicca su “Applica filtri”. Ora puoi disporre solo dei temi che stai cercando, filtrando quelli superflui. Una volta scelto il tema, clicca su “Installa” dopo di che clicca su “Attiva” nel riquadro corrispondente al tema aggiunto.

 

Step 4: Scrivi e pubblica il tuo primo post

 

Ora che il tuo blog è pronto, è giunto il momento di postare un articolo!

Per prima cosa vai la menu a sinistra e clicca su “Articoli” . Noterai che di default sono presenti già dei post. Seleziona la casella corrispondente, poi vai ad inizio elenco sulla voce “Azioni di gruppo” seleziona “Sposta nel cestino” e “Applica”. In questo modo avrai una pagina pulita sulla quale cominciare ad inserire i tuoi articoli.

Ora puoi iniziare a scrivere il tuo primo articolo. Innanzitutto clicca su “Aggiungi nuovo”.

.articoli_aggiungi_nuovo-aprire_un_blog

 

Caricherà una nuova pagina nella quale poter inserire il titolo del tuo post e, nel riquadro più grande al centro, cominciare a scrivere l’articolo.

Per inserire elementi non di testo, quali le immagini, basta selezionare la voce “Aggiungi media” e ti permetterà di scegliere elementi dal tuo desktop o da WordPress stesso, se precedentemente caricati.

 

.Come_inserire_file_multimediale

 

Una volta terminato, od in corso d’opera, puoi salvare l’articolo nelle bozze, visualizzarne l’anteprima e, in seguito, pubblicarlo…Il tutto scegliendo tra le varie opzioni nel riquadro presente in alto a destra.

 

.riquadro_pubblica

 

Step 5: Promuovi il tuo blog

 

Aprire un blog, curato nel design e nei contenuti, è solo l’inizio. Per fare in modo di ottenere più visite e lettori , avrai bisogno di dedicare del tempo alla promozione di quest’ultimo.

Ad esempio utilizzando i social media, quali Facebook o Twitter. Questa strategia è utile perché non solo renderà visibile il tuo blog alla tua cerchia di amici, ma, a loro volta, quest’ultimi potranno condividerlo con altri.

Un altro modo è far si che i visitatori ritornino al tuo blog. Ad esempio con l’email marketing. Collezionando le email dei tuoi visitatori (con il loro permesso, ovviamente), potrai inviare loro notifiche qualora postassi qualche articolo particolarmente interessante.

Un altro metodo ancora è farsi pubblicità con i vari canali, free ed a pagamento, che la rete offre. Se interessato, puoi approfondire in questo nostro articolo.

 

Step 6: Guadagna bloggando

 

Uno dei vantaggi di aprire un blog, è che si può guadagnare con quest’ultimo. Soprattutto una volta raggiunto un discreto volume di traffico.

Ci sono vari modi per farlo. Dal vendere e promuovere i tuoi prodotti o servizi…all’essere pagato per promuoverne terzi. Ma il modo più semplice per guadagnare con il tuo blog, è quello di “vendere” parte del suo spazio per poter inserire degli annunci pubblicitari.

Come?

Una volta raggiunta una discreta popolarità, potrai essere contattato da aziende esterne oppure trarre vantaggio da Google Adsense. Loro trovano le aziende adatte agli argomenti da te trattati, e tutto ciò che devi fare è inserire nel tuo blog il codice che Google Adsense ti fornirà. Per maggiori informazioni, clicca qui.

Se invece vuoi aprire un blog che riguardi la tua attività, per generare maggior traffico utenti, può essere utile collegare le due cose e studiare una campagna pubblicitaria ad hoc (puoi prendere spunto dall’articolo linkato nello step 5) oppure affidarti ad una agenzia di marketing contattandola e chiedendo informazioni sui servizi offerti , oltre che un eventuale preventivo.